Sei in: Home » Attrazioni » Parchi Divertimento » Phoenix Park
Attrazioni

Phoenix Park

Phoenix Park - attrazioni turistiche Irlanda

Il “Phoenix Park” è un parco divertimenti che si trova a pochi kilometri di distanza da Dublino, la capitale della Repubblica d’Irlanda ed è uno dei maggiori parchi d’Europa.
Il nome in irlandese del parco è “Páirc an Fhionn-Uisce”, che vuol dire parco dell’acqua limpida e il nome “Phoenix” con cui è diventato famoso è un “inglesizzazione” di “Fhionn-Uisce”.

Il Phoenix Park fu fondato nel 1662 da James Butler allora viceré d'Irlanda e Duca di Ormond, per conto di Re Carlo II che vi instituì un Parco di Caccia Reale contenente fagiani e daini. È in questo periodo che il parco fu circondato da un’alta cinta muraria visibile ancora oggi e che si estende per oltre sedici kilometri. Il parco è stato aperto al pubblico solo nel 1747 per volere di Lord Chesterfield.

Il parco si estende per oltre settecento ettari ed è ricco di alberi e prati verde smeraldo (circa il 30% della sua superficie totale), oltre che di attrazioni e giostre per il divertimento di tutta la famiglia.
Alle giostre tradizionali, ruota panoramica, autoscontro, scivoli, altalene, etc, si aggiungono giostre più tecnologiche e scintillanti.

Tra le piante presenti nel parco abbondano gli alberi a foglia larga come querce, frassini, tassi, faggi, sicomori e ippocastani mentre nelle aiuole sono coltivati soprattutto alberi ornamentali e con una scenografica fioritura nel periodo primaverile ed estivo.
Nel parco di trovano anche diverse specie animali. Negli anni Sessanta nel parco fu portato un branco di cervi fulvi, che si aggiunsero ai mammiferi, uccelli e animali selvatici che vivono liberamente nel parco.

Una delle maggiori attrattive del Phoenix Park è il giardino zoologico, conosciuto anche con il nome di Zoo di Dublino. Fondato nel 1830 ed è aperto al pubblico dal 1 settembre 1831, lo zoo è il terzo giardino zoologico più vecchio del mondo. La sua particolarità sta nell’ospitare oltre settecento specie animali provenienti da tutto il mondo, tra cui una “collezione” coloratissima di uccelli tropicali.

Il parco sopita anche monumenti ed edifici dall’importante valore storico. C’è il “Monumento a Wellington”, un obelisco alto sessantadue metri, in memoria di sir Arthur Wellesley, I duca di Wellington, politico irlandese che fu una delle principali figure storiche del XIX secolo. Inoltre c’è la “Deerfield Residence”, una elegante costruzione impiegata come abitazione del Chief Secretary for Ireland, la seconda carica più importante del Regno d'Irlanda. Oggi è la residenza ufficiale dell'ambasciatore statunitense in Irlanda.

Altro edificio politico importante del parco è la residenza del Presidente della Repubblica d'Irlanda (“Áras an Uachtaráin” in gaelico) costruita intorno alla metà del XVIII secolo dall’architetto Nathaniel Clements.
Nel centro del parco si trova poi una Croce Papale ricorda la visita di Papa Giovanni Paolo II il 29 settembre 1979.
Il Castello di Ashtown è la più antica costruzione del parco; è un complesso medievale che veniva usato come residenza delle guardie del regno.

Il Centro Visitatori del Phoenix Park offre un percorso multimediale e interattivo degli sviluppi del parco e la sua evoluzione storica: filmati e ricostruzioni tridimensionali raccontano 5.500 anni di recupero e storia del parco attraverso le diverse epoche.
Nel parco è stato creato anche un apposito “Chiosco del tè” in stile vittoriano dove i visitatori del parco possono gustare un tè, un pranzetto e possono approfittare di un’area picnic all'aperto.