Sei in: Home » Tradizioni » Personaggi » Enya
Tradizioni

Enya

Enya - musicisti irlandesi

Enya è il nome d’arte della musicista irlandese il cui nome di battesimo è Eithne Patricia Ní Bhraonáin. Nata nel 1961 a Gweedore, ella contea di Donegal, Enya è cresciuta in una famiglia di musicisti (sia i nonni che i genitori facevano parte di band musicali molto famose in Irlanda) e fin da piccola ha manifestato un grande talento musicale.

Nel 1980 entrò a far parte della band “An Clann As Dobhair”, rinominata “Clannad” e molto famosa negli anni Settanta , formata dalle sue quattro sorelle e agli altrettanti fratelli. Eithne partecipò alla realizzazione degli album “Crann Ull” e “Fuaim” suonando alle tastiere e partecipando ai cori.

Nel 1982 Eithne iniziò la sua carriera da solista e il successo arriva un paio d’anni dopo con la realizzazione della colonna sonora del film “The Frog Prince”, utilizzando per la prima volta il nome d’arte Enya. Nel 1986 i produttori del documentario “The Celts” indicano Enya per la realizzazione della parte musicale dei sei episodi della serie e i brani prodotti vengono racchiusi nell’album del 1987, “Enya” che è anticipato dal singolo “I Want Tomorrow”.

La carriera di Enya ha una svolta nel 1988 quando grazie alla casa di registrazione Warner Music, Enya compone il suo secondo album “Watermark”, anticipato dal singolo “Orinoco Flow” che in poco tempo diventa una hit internazionale e l’album vende milioni di copie. Altrettanto successo ottiene il terzo album di Enya “Shepherd Moons” del 1991, vendendo più di 12 milioni di copie e, inoltre, questo album porta ad Enya il suo primo Grammy nella categoria Best New Age Album.

Nel 1995, quattro anni dopo l'ultimo album di inediti viene pubblicato “The Memory of Trees”, album fa guadagnare alla cantante il suo secondo Grammy nella categoria Best New Age Album.
Nel 1997, celebrando i dieci anni di carriera, viene realizzato il primo Greatest Hits di Enya, “Paint the Sky with Stars: The Best of Enya” e riscuote un grande successo in tutto il mondo.

Nel Novembre del 2000 viene pubblicato il quinto album “A Day Without Rain”: con più di quindici milioni di copie vendute in pochi anni e ancora oggi l'album di Enya che ha avuto più successo nella sua carriera.
Nel 2001 il singolo “May It Be” viene scelto come la colonna sonora del capolavoro di Peter Jackson “Il Signore degli Anelli” e il brano riceve una prestigiosa nomination all'Oscar, ma non ottiene la vittoria. Ai World Music Awards del 2002 Enya è la grande protagonista, aggiudicandosi addirittura tre premi, tra cui quello di Artista femminile di maggiori vendite.
Il sesto album di Enya è “Amarantine” uscito nel novembre del 2005 e ripete il successo degli altri e nel 2008 uscirà l’album “And Winter Came...” sul tema natalizio e invernale ottenendo grandi consensi da parte del pubblico.

A Novembre 2009, su inziativa della Warner Music, viene pubblicato il secondo Greatest Hits di Enya dal titolo “The Very Best of Enya”. Nelle canzoni di Enya l’inglese si mescola con l’irlandese e il latino, tonalità antiche e melodie che mescolano suoni di culture diverse.